I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info

Finalista EPA Award

IL PARCHEGGIO EUROPEO?
SEMPRE PIU’ ECOSOSTENIBILE


La soluzione per realizzare nuovi posti auto e liberare aree per i cittadini passa anche per la geotermia ed il fotovoltaico. PARCHEGGI S.p.A. ha già realizzato 16 parcheggi del modello TREVIPARK in Italia ed Europa. Due sono a Torino

Doppiamente ecosostenibile: è il modello di parcheggio che si sta imponendo nelle città europee e che sta risolvendo e conciliando i problemi di spazio, viabilità ed abbattimento delle emissioni. Questo è emerso dal 15° European Parking Congress in corso a Torino al Centro Congressi Lingotto di Torino e durante il quale sono state premiate le soluzione più tecnologicamente più avanzate. L’evento organizzato da Aipark, Associazione Italiana tra gli Operatori nel Settore della Sosta e dei Parcheggi, ha visto il progetto del Multipiano di Cesana classificarsi al secondo posto.

La PARCHEGGI S.p.A. ha partecipato al Congresso anche in veste di candidato al premio per l’innovazione con il progetto del Multipiano di via IV Novembre a Cesena. Un parcheggio che combina design all’autosufficienza energetica. La soluzione in due parole: geotermia nel sottosuolo e pannelli fotovoltaici in superficie per rendere una struttura tecnologicamente avanza ma anche più idonea a rispettare le politiche ambientali e di tutela della salute di cittadini.

“E’ per noi un grande successo – ha commentato Gianluigi Trevisani vice Presidente e AD Trevi Group – essere trai primi 3 progetti europei. Un podio meritato che porta la piccola Cesena tra le principali capitali internazionali. La manifestazione ha avuto un’affluenza record di partecipazione, anche grazie alla location, Torino è una città di grande attrazione. Il parcheggio del futuro è già realtà: sfrutta gli spazi piccoli (a Bologna 12 posti auto in superficie sono stati trasformati in 84 nel sottosuolo), è super automatizzato, online e rispetta l’ambiente”.
Altra tecnologia innovativa è “TREVIPARK”. Trattasi di un brevetto di Trevi, azienda del Gruppo Trevi specializzata nelle opere di fondazioni speciali e nel consolidamento di terreni. I parcheggi interrati automatizzati TREVIPARK si pongono come soluzione urbanistica in grado di combinare due necessità apparentemente contrapposte: creare nuovi posti auto e allo stesso tempo liberare e attrezzate nuovi spazi per le persone. Sotto più posti auto (liberano spazio in superficie, sono riparati, sono sicuri, non inquinano), sopra più spazi fruibili per le persone (nuovi servi attrezzati, più ordine e sicurezza, rivalutazione economica degli stabili limitrofi).   

TREVIPARK
è sinonimo di un parcheggio ad alto contenuto tecnologico, che sintetizza i punti di forza che storicamente hanno caratterizzato l’attività del Gruppo TREVI: l’integrazione verticale, l’innovazione tecnologica, la flessibilità operativa e logistica, risorse umane altamente specializzate e qualificate.  Inoltre la continuità sinergica, tra la realizzazione dell’infrastruttura di parcheggio ed il service post operam, è garantito dalla PARCHEGGI S.p.A. che cura tutti gli aspetti relativi alla manutenzione, alla gestione operativa, telesorveglianza, ed alla gestione dei pagamenti nei casi di parcheggi pubblici. Fino ad oggi sono stati realizzati 16 TREVIPARK fra Milano, Bologna, Torino, Roma, Brescia, Cesena e Stoccolma. Due a Torino: uno privato nella corte interna di Palazzo Paravia (7 PIANI PER 64 POSTI AUTO) e l’altro in Corso Cairoli (6 PIANI PER 72 POSTI AUTO)

Il Congresso EPA è organizzato da Aipark, Associazione Italiana tra gli Operatori nel Settore della Sosta e dei Parcheggi, e ha ottenuto il patrocinio di Ministero degli Affari Esteri, Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Commissione Europea - Rappresentanza in Italia, Regione Piemonte, Città di Torino, ACI – Automobile Club d’Italia, ANCI, CONFCOMMERCIO, Comitato Italia 150. Il Congresso è fra gli eventi di ESPERIENZA ITALIA, per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.